Il volume presenta in maniera critica i principali problemi discussi nell’ambito della filosofia della mente contemporanea, con particolare attenzione alle questioni poste dall’indagine scientifica intorno alla natura, il funzionamento e l’architettura della mente. Alcune delle questioni trattate rimandano alla tradizione filosofica e riguardano, ad esempio, le caratteristiche essenziali dei fenomeni mentali, la possibilità di darne una spiegazione di tipo scientifico e le ragioni filosofiche pro e contro l’idea che la mente appartenga al mondo fisico. Altri temi portano invece al cuore della scienza cognitiva contemporanea: dobbiamo pensare alla mente come a una serie di computazioni realizzate nel cervello o gli stati mentali vanno caratterizzati direttamente come stati cerebrali? Che ruolo ha il corpo nella realizzazione delle attività cognitive? Quali sono i rapporti tra la concettualizzazione scientifica e l’immagine ordinaria di noi stessi? Muovendo da una ricostruzione storico-teorica dell’affermarsi della nozione contemporanea di “mente”, il libro affronta queste e altre questioni mostrando nel dettaglio la complessità della ricerca attuale, nella quale si intrecciano – e si scontrano – istanze metafisiche più tradizionali e la tendenza a una radicale naturalizzazione della filosofia della mente e del mentale stesso.

Filosofia della mente. Corpo, coscienza, pensiero

Di Francesco M;Tomasetta A
2017

Abstract

Il volume presenta in maniera critica i principali problemi discussi nell’ambito della filosofia della mente contemporanea, con particolare attenzione alle questioni poste dall’indagine scientifica intorno alla natura, il funzionamento e l’architettura della mente. Alcune delle questioni trattate rimandano alla tradizione filosofica e riguardano, ad esempio, le caratteristiche essenziali dei fenomeni mentali, la possibilità di darne una spiegazione di tipo scientifico e le ragioni filosofiche pro e contro l’idea che la mente appartenga al mondo fisico. Altri temi portano invece al cuore della scienza cognitiva contemporanea: dobbiamo pensare alla mente come a una serie di computazioni realizzate nel cervello o gli stati mentali vanno caratterizzati direttamente come stati cerebrali? Che ruolo ha il corpo nella realizzazione delle attività cognitive? Quali sono i rapporti tra la concettualizzazione scientifica e l’immagine ordinaria di noi stessi? Muovendo da una ricostruzione storico-teorica dell’affermarsi della nozione contemporanea di “mente”, il libro affronta queste e altre questioni mostrando nel dettaglio la complessità della ricerca attuale, nella quale si intrecciano – e si scontrano – istanze metafisiche più tradizionali e la tendenza a una radicale naturalizzazione della filosofia della mente e del mentale stesso.
978-88-430-8884-3
Filosofia della mente
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12076/1828
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact